Lecco, 28 febbraio 2017 – Sono 3103 gli studenti che hanno presentato domanda di iscrizione a un Istituto secondario di secondo grado o a un Centro di formazione professionale della provincia di Lecco. Il 46,2% si è orientato sui licei, il 30,6% sugli istituti tecnici, il 9,2% sugli istituti professionali e il 14% sui percorsi triennali di istruzione e formazione professionale.

Sono i risultati dell’analisi delle richieste di iscrizione per l’anno scolastico e formativo 2017/2018, realizzata sulla base dei dati ufficiali messi a disposizione dall’Ufficio scolastico territoriale di Lecco, dai Centri di formazione professionale e dagli Istituti superiori paritari.

Il trend di crescita degli indirizzi liceali è confermato anche nelle scuole del territorio provinciale. Mentre a livello nazionale è il 54,6% degli studenti che ha optato per un liceo, con un incremento del 1,5% rispetto allo scorso anno, il dato provinciale evidenzia la scelta di un liceo da parte del 46,2% degli studenti, con un incremento dell’1,8% rispetto al 2016. Confermata la preferenza per il liceo scientifico, scelta più gettonata tra i licei (43,2%) e fra tutti gli indirizzi di studio (19,9%). Sempre molto attrattiva l’opzione scienze applicate, pur in leggera flessione rispetto allo scorso anno.

Tra gli istituti tecnici, scelti dal 30,6% degli studenti e quindi in linea con il dato nazionale (30,2%), informatica e telecomunicazioni, pur in lieve calo, continua a essere l’indirizzo più richiesto (24,4% degli iscritti a un indirizzo tecnico), seguito da amministrazione finanza e marketing (22,8%) e turismo (14,8%). Ottima risposta per il nuovo indirizzo meccanica meccatronica ed energia che verrà attivato dal prossimo anno scolastico all’IIS Marco Polo di Colico, che ha registrato 40 richieste di iscrizione.

Divergente dal dato nazionale è quello sulle scelte degli istituti professionali (comprensivo dei percorsi triennali di IeFP): a livello nazionale in flessione e attestato al 15,1%, stabile al 23,2% a livello provinciale. Tra questi, confermato il prevalente interesse per l’indirizzo servizi socio sanitari, richiesto dal 50,9% di coloro che scelgono un percorso di istruzione professionale. Tra i percorsi triennali di istruzione e formazione professionale (IeFP), l’operatore alla ristorazione, pur in calo rispetto allo scorso anno, è ancora quello più richiesto.

 



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.