Lecco, 28 dicembre 2016 – Dal 9 gennaio 2017 il trasporto pubblico locale extraurbano della Provincia di Lecco sarà interessato da una riorganizzazione del servizio con modifiche degli orari e delle periodicità delle corse.

La riorganizzazione si è resa necessaria alla luce della progressiva riduzione delle risorse disponibili per i tagli dei trasferimenti agli enti locali, cercando di assicurare, come espressamente richiesto dalla Provincia di Lecco, il servizio all’utenza scolastica e ai lavoratori pendolari.

Di seguito le linee interessate dalla riorganizzazione:

  • linea D46 Nibionno-Merate-Bergamo
  • linea D50 Lecco-Brivio-Lomagna dir. Imbersago
  • linea D60 Lecco-Seregno
  • linea D70 Arlate-Carnate-Vimercate dir. Montevecchia
  • linea D83a Missaglia-Milano
  • linea D83b Missaglia-Vimercate
  • linea D83c Monticello Brianza-Carnate
  • linea E3 Olgiate Molgora-Celana

Le modifiche sono state esposte oggi dall’Agenzia per il trasporto pubblico locale del Bacino di Como, Lecco e Varese e dall’Azienda Lecco Trasporti nel corso di una riunione convocata presso la sede della Provincia di Lecco, a cui sono stati invitati tutti i Comuni interessati dalle diverse linee.

Il nuovo orario completo è consultabile sul sito www.leccotrasporti.it.

Il Consigliere provinciale delegato ai Trasporti e Mobilità Sergio Brambilla commenta: “Stiamo collaborando con l’Agenzia per il trasporto pubblico locale del Bacino di Como, Lecco e Varese per una razionalizzazione complessiva del servizio, operando riduzioni su corse in fasce orarie di utilizzo occasionale e assicurando in particolare il servizio agli studenti e ai lavoratori pendolari. Ritengo fondamentale il lavoro svolto dalla Provincia di Lecco in questi anni per assicurare un minimo di servizio ai territori del Lago e della Valsassina che non hanno alternative all’uso del mezzo pubblico e che non sono ora interessati da questa ennesima riorganizzazione. Infatti, dopo avere interessato altre parti del territorio provinciale, ora questa riorganizzazione riguarda l’area meratese, sempre cercando di assicurare il servizio agli studenti e ai pendolari. Voglio inoltre evidenziare che in sei anni si è passati dai 3.400.000 km/anno ai 2.780.000 km/anno con una riduzione del 20% dei chilometri, corrispondente a circa un milione di euro in meno assegnato al trasporto pubblico locale extraurbano”.




Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.