Lecco, 15 luglio 2016 – Nella seduta di mercoledì 13 luglio il Consiglio provinciale ha approvato all’unanimità un ordine del giorno con un atto di indirizzo in merito all’impatto ambientale dello stabilimento Italcementi S.p.A. di Calusco d’Adda, che nell’ottobre 2014 ha presentato un progetto per utilizzare un combustibile derivato da rifiuti.

L’ordine del giorno, presentato dal Consigliere provinciale delegato all’Ambiente Anna Mazzoleni, consente di considerare e sostenere una partecipazione attiva dei Comuni del Meratese alle finalità dell’Osservatorio ambientale della Comunità dell’Isola bergamasca, individuato come interlocutore in merito alle problematiche connesse alla tutela e alla salvaguardia dell’ambiente e della salute del territorio.

L’Osservatorio si propone, tra le azioni a breve termine, anche la predisposizione di progettualità volte ad approfondire l’attuale quadro di analisi delle condizioni territoriali, ambientali e di salute, anche attraverso la realizzazione di possibili ulteriori controlli ambientali e indagini epidemiologiche.

“Alla luce della contiguità territoriale dell’area meratese con il polo industriale di Italcementi a Calusco d’Adda – commenta il Consigliere provinciale delegato all’Ambiente Anna Mazzoleni la Provincia di Lecco ha ritenuto di rappresentare al meglio le istanze territoriali svolgendo un ruolo attivo, propositivo, di coordinamento e di indirizzo, di concerto con la Provincia di Bergamo e Regione Lombardia. L’approvazione da parte del Consiglio provinciale di questo ordine del giorno consentirà ai Comuni del Meratese e al nostro territorio di essere parte attiva in questa vicenda, con l’obiettivo primario di tutelare l’ambiente e la salute dei cittadini”.



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.