Lecco, 9 luglio 2014 – A Villa Monastero è stato nuovamente confermato il riconoscimento regionale come Casa Museo. E’ stato infatti pubblicato sul Bollettino Ufficiale Regione Lombardia l’esito del quarto riconoscimento dei musei e delle raccolte museali in Lombardia.

La conferma del riconoscimento, avvenuta dopo un’attenta verifica di monitoraggio effettuata da Regione Lombardia, prosegue il percorso iniziato nel 2004 quando Villa Monastero ha ottenuto il primo riconoscimento, confermato poi nel 2007, nel 2011 e nel 2014.

La Casa Museo di Villa Monastero raccoglie le testimonianze lasciate nel tempo dai suoi proprietari; quattro secoli di storia, gusto e stile che si sovrappongono e si fondono formando un gioiello sul Lago di Como. Dall’Ottocento, infatti, la Villa è sempre stata non solo abitata, ma anche intensamente frequentata da personaggi di spicco del panorama culturale e artistico italiano ed europeo. Nei 14 ambienti interamente arredati, dalla sala del Bigliardo a quella della Musica, dal salottino Mornico alla camera padronale e alla sala Nera, con i preziosi mobili di Michelangelo Guggenheim e le interessanti e rare carte da parati, i visitatori hanno la possibilità di vivere in prima persona nel passato, ammirando la raffinatezza delle decorazioni e degli arredi, la ricchezza dei materiali e la varietà degli stili.

“La Casa Museo Villa Monastero – commenta l’Assessore alla Cultura, Beni Culturali, Identità e Tradizioni Marco Benedetti – rappresenta il punto di forza del Sistema Museale della Provincia di Lecco, che oggi conta 20 realtà rispetto alle 4 del 2009 all’insediamento di questa Amministrazione: luoghi ricchi di storia, tradizioni, identità culturali e testimonianze del passato. La Provincia di Lecco è fortemente impegnata sulla valorizzazione di Villa Monastero attraverso un programma ricco di iniziative di carattere culturale e un calendario di attività convegnistiche, che producono un importante indotto economico nel territorio di Varenna e nei comuni limitrofi”.

“Diversi sono stati in questi anni gli interventi di restauro per la conservazione dei beni e le opere di valorizzazione della Casa Museo e del Giardino Botanico – aggiunge l’Assessore al Turismo e a Villa Monastero Francesca Colombo Molto apprezzate le iniziative che hanno ampliato i giorni e gli orari di apertura al pubblico della Casa Museo, anche attraverso aperture straordinarie: dall’apertura a oggi 21.186 persone hanno visitato la Villa, il 48,61% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno in cui i visitatori erano stati 14.256. Molte sono le richieste per il 2015, in particolare per il periodo dell’Expo: la conferma del riconoscimento regionale ci permetterà di presentare ai visitatori e alle delegazioni straniere un’offerta museale con un elevato standard di qualità”.

“La conferma del riconoscimento regionale – conclude il Presidente f.f Vice Presidente Vicario Stefano Simonetti è un premio all’impegno e al lavoro della nostra Amministrazione, che, anche in un periodo di incertezza sul futuro delle Province e di forte limitazione delle risorse a disposizione, ha sempre creduto nelle potenzialità di Villa Monastero, continuando a valorizzare questo straordinario patrimonio e a programmare interventi per migliorare una delle più importanti attrattive turistiche e culturali del nostro territorio”.



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.