Con riferimento agli ultimi articoli apparsi sulla stampa locale in ordine alla realizzazione della nuova Lecco-Bergamo l’Assessore ai Lavori Pubblici Stefano Simonetti ritiene necessario fornire alcune precisazioni.

“Non vi è stato alcuno stop all’intervento: l’iter progettuale e amministrativo sta proseguendo secondo i programmi e l’introduzione della variante non sostanziale, approvata dalla Giunta Provinciale lo scorso mese di aprile, si è tradotta nella progettazione esecutiva. La modifica è stata introdotta proprio per contenere e ridurre al minimo le criticità legate alla stretta connessione fra la nuova arteria e l’attuale strada provinciale. Il tracciato originario si sviluppava, infatti, sotto il sedime della strada attuale, andando a interessare la Chiesa del Beato Serafino e tutte le abitazioni poste in fregio. La nuova soluzione progettuale ha il pregio di ridurre fino alla totale eliminazione possibili criticità sulle infrastrutture esistenti. E’ stata prestata la massima attenzione a tutte le osservazioni che sulla proposta di modifica non sostanziale sono state prodotte da parte degli insediamenti produttivi, imbocco Sud, lato Calolziocorte, e dei cittadini proprietari di abitazioni singole o inserite in condomini, imbocco Nord, lato Lecco. Ribadisco, quindi, la massima disponibilità a incontrare i proprietari delle abitazioni, peraltro già incontrati dalla struttura tecnica, per valutare insieme ai progettisti e alla ditta appaltatrice tutti gli accorgimenti che potranno e dovranno essere adottati per garantire la massima sicurezza delle abitazioni nel corso di realizzazione delle opere”.



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.