Giovedì 15 dicembre alle ore 16.00, presso il cantiere in via Provinciale a Civate, si terrà la presentazione dei lavori di prolungamento della corsia di immissione nella SS 36.

Saranno presenti il Presidente Daniele Nava, l’Assessore ai Lavori Pubblici Stefano Simonetti, il dirigente Angelo Valsecchi e i tecnici del Settore Viabilità della Provincia di Lecco, i rappresentanti della ditta appaltatrice dei lavori. All’incontro è stato invitato anche il Capo Compartimento ANAS Claudio De Lorenzo.

L’importo complessivo del progetto ammonta a Euro 1.500.000,00 di cui Euro 1.211.291,13 per lavori soggetti a ribasso d’asta, Euro 30.203,56 per oneri di sicurezza, Euro 258.505,31 somme a disposizione per iva, spostamento impianti tecnologici, acquisto terreni e frazionamenti.

L’impresa appaltatrice dei lavori, la Vitali spa di Cisano Bergamasco, ha completato l’opera nei tempi contrattuali, realizzando la nuova corsia di immissione alla SS 36, sottopassando la strada comunale tramite la realizzazione di un tombotto in cemento armato. Durante i lavori sono stati eseguiti importanti spostamenti di servizi interrati, quali fognatura, acquedotto, gasdotto e impianti di telecomunicazione. E’ stato realizzato un nuovo muro, rivestito in pietra come l’esistente, con altezza variabile fino a circa 7 metri, che ha dato spazio alla nuova corsia di accelerazione. La modifica dell’immissione sulla SS 36 permetterà di riequilibrare la capacità di afflusso tra le due strade, garantendo una fluidità superiore nelle direttrici secondarie (SS 639). In definitiva, il prolungamento della corsia d’accelerazione permetterà un notevole incremento della sicurezza stradale.

L’Assessore Simonetti dichiara: “La SS 639 a Civate, nel tratto in cui s’immetteva sulla SS 36, presentava una corsia di accelerazione non adeguata ai volumi di traffico. Tale arteria viaria è quotidianamente percorsa da un notevole volume di traffico con un’alta percentuale di traffico pesante che in corrispondenza dell’immissione subiva un brusco rallentamento. Il nuovo tracciato si è sviluppato a monte di quello esistente, passando in un tombotto scatolare in cemento armato e costituito da un tratto rettilineo destinato all’accelerazione del veicolo per l’immissione sulla SS 36. Si è provveduto inoltre alla realizzazione di un marciapiede sulla via comunale a monte della nuova corsia per la sicurezza dei pedoni. L’adeguamento della corsia d’accelerazione permette una migliore fluidità della circolazione, una riduzione dei punti di conflitto e un notevole incremento della sicurezza degli utenti della strada. Grande soddisfazione, dunque, per il completamento di questa importante opera pubblica per la sicurezza degli automobilisti che si immettono nella SS 36. Ancora una volta la Provincia di Lecco completa un’opera pubblica, a riprova dell’importanza delle Province come enti intermedi, utili e necessari in tema di viabilità e sicurezza dei cittadini”.



Sito accessibile certificato CNIPA
Logo attestante il superamento, ai sensi della
Legge n. 4/2004, della verifica tecnica di accessibilità.